Incontro con l’autore – Vladimiro Satta

3523046-9788817086035

Venerdì 24 febbraio alle ore 18, Vladimiro Satta presenta il suo ultimo saggio, I nemici della Repubblica, edito da Rizzoli.

Insieme a Vittorio Vidotto e Massimo Teodori, due tra i più autorevoli storici del Paese, ripercorrerà la storia di come l’Italia democratica è riuscita a sconfiggere il terrorismo rosso e nero, dai primi episodi violenti nel ’68 alle bombe e alla lotta armata.

“Tra la fine degli anni Sessanta e gli Ottanta, l’Italia fu scossa da una serie di attacchi di diversa matrice ideologica: attentati, trame golpiste, lotta armata condotta da gruppi clandestini. Come fu vissuta la ferocia degli “anni di piombo”? In che modo è stata fatta giustizia? Vladimiro Satta, storico che da anni si concentra su questi temi e ha maturato una profonda conoscenza della documentazione in materia, ricostruisce in questo libro un periodo oscuro del nostro Paese. Carte alla mano, Satta smentisce molti luoghi comuni di destra e sinistra, puntando l’attenzione non soltanto sui nemici della Repubblica, ma anche sui poteri pubblici e su come sono riusciti a difendere Stato e cittadini.” (fonte)

 
Vladimiro Satta
Documentarista del Senato dal 1987 e storico, si è occupato della documentazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo e le stragi dal 1989 al 2001. Tra i suoi libri Odissea nel caso Moro (2003) e Il caso Moro e i suoi falsi misteri (2006).
Massimo Teodori
È storico, politico, scrittore e giornalista. Ex docente di scienze politiche all’Università di Perugia, è autore di numerosi saggi storici e scrive tra l’altro sul Corriere della Sera, il domenicale del Sole 24 Ore e l’Espresso.
Vittorio Vidotto
Laureato in storia presso l’Università La Sapienza di Roma, ha svolto per diversi decenni attività didattica presso il medesimo istituto. È stato redattore di storia medievale e moderna dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, di cui nel 1980 è diventato responsabile di storia e di politica contemporanea.
 

Post a comment